Programma di studio della Scuola That Long

Perché è efficace il programma di studio della Scuola That Long?

Alcune risposte a questa domanda la troviamo nella psicologia, nella meccanica e nella medicina: ciò che è sempre stato applicato e tramandato dalla pratica trova infatti motivazioni nelle scienze occidentali.

Per innumerevole tempo, il praticante doveva solo eseguire senza chiedere, non vi era consapevolezza di ciò che si stava facendo: “svuota la mente” è stato per tanto tempo il motto dei praticanti delle Arti Marziali.
Ai giorni d’oggi c’è una maggiore comprensione dei meccanismi che sottendono la pratica e che giustificano i risultati e la bontà delle tecniche proposte.

Il Maestro Fondatore del That Long M° Ghezzi Giorgio, figura guida della Scuola, applica in modo costante e metodico quello che, molti studiosi nell’ambito della psicologia, evidenziano essere fondamentale:

    • calibrare gli obiettivi, realizzando un programma con crescita progressiva e costante;
    • alimentare la motivazione, incrementando i successi personali dell’Atleta;
    • apprendere a controllare le emozioni e l’ansia, dando strumenti per superare le paure;
    • focalizzare e concentrare l’energia e l’attenzione, controllare le attività immaginative, integrando la formazione dell’Atleta praticante;
    • migliorare la fiducia in se stessi e la consapevolezza di sé, grazie alla progressione in potenza del corpo dell’Atleta praticante.

La formulazione del Programma di studio

Siamo tutti in grado di perseguire i nostri sogni e raggiungere obiettivi significativi: “Important it is to have clear goals (è importante avere mete chiare).”

La psicologia insegna che è necessario innanzitutto formulare obiettivi a breve, medio e lungo termine: obiettivo a breve termine scadenza uno o due mesi , obiettivo a medio termine sei mesi , quello a lungo termine un anno o più.

L’autostima si alimenta grazie al raggiungimento degli obiettivi, quindi questi ultimi devono essere:

    • significativi, non banali o scontati;
    • stimolanti, perché devono motivare l’Atleta;
    • chiari, grazie al programma ben definito;
    • difficili ma non inarrivabili, mirati al miglioramento graduale della tecnica, della forza e della velocità.
Risultati immagini per Emil Zatopek vetta
Cerca una meta più ragionevole e poi gradualmente sorpassala.
È il solo modo per arrivare in vetta.

Emil Zatopek

Per questo, l’Atleta che ha compreso il Dao come percorso di crescita, non vuole bruciare le tappe!

Avere un programma di studio chiaro, con obiettivi chiari (es, 4 difese personali, 2 proiezioni, 2 spazzate, etc.), progressivamente tecnicamente più complessi, è verificato essere il metodo più efficace per aumentare l’autostima dell’atleta praticante..

La progressione fisica e mentale

Il termine motivazione deriva dal latino “motus“, ovvero movimento, ed indica ciò che spinge un individuo a compiere una determinata azione per perseguire un determinato obiettivo.
Ed è proprio il desiderio di poter raggiungere tali obiettivi, connesso alla consapevolezza di una “mancanza”, a dare origine alla motivazione per cui ci si inizia a porsi delle domande la cui unica risposta è quella di agire: mettersi in gioco e percorrere la strada del Dao.
Quali effetti avrà sulla mia vita il fatto di intraprendere questo percorso?

Il programma di studio della Scuola That Long permette di crescere, con la giusta velocità, sia nel corpo che nella mente. La giusta progressione permette di progredire e migliorare costantemente senza commettere errori: affrontare con successo una sfida con se stessi è la via più proficua per acquisire autostima, motivazione e un forte senso di completezza.

Le tre chiavi per il successo: Perseveranza, Perseveranza e Perseveranza.
Il Potere può essere creato e mantenuto mediante la pratica quotidiana, lo sforzo continuo.
Bruce Lee

L’efficacia delle tecniche è garantita da una conoscenza sempre maggiore del corpo, dei suoi arti e di ciò che possono fare nella difesa e nell’offesa. Conoscere come potersi difendere prima e come attaccare poi, saper praticare le leve e poi comprenderne come uscirne, sono facce di una medesima medaglia che è la meccanica del nostro corpo.

L’Arte Marziale Tradizionale però non accetta scorciatoie: intraprendere questo percorso di conoscenza richiede il superamento di numerosi ostacoli, per cui è necessaria la forza della determinazione e la costanza nell’impegno agli allenamenti.

L’importanza della Mente e del Corpo: Meditazione e Qi Gong

La strada è lunga e le energie possono mancare. Ecco che quindi il Qi Gong svolge un ruolo fondamentale per incrementare la propria Energia. Per questo che la Scuola prevede i corsi di Qi Gong come elemento integrante della preparazione del praticante.

Il Qi Gong è un Arte cinese millenaria che da sempre è stata praticata allo scopo di padroneggiare, sviluppare e utilizzare l’Energia Vitale, favorendo il miglioramento della condizione fisica e mentale del corpo umano.

Le applicazioni del Qi Gong sono innumerevoli, ed è ormai certo che la pratica costante permette di accrescere il proprio livello di energia vitale (Qi): il tutto per avere una riserva che sia utilizzabile anche per curare se stessi.

E’ esperienza comune che le persone con tanta “Energia” sono positive e di successo. Infatti le persone con un alto livello di Qi:

    • perché si impegnano a fondo;
    • affrontano l’impegno con maggiore energia;
    • riescono a sopportare più a lungo uno sforzo anche di fronte ad ostacoli e ad esperienze negative;
    • sono maggiormente capaci di affrontare gli stressors ambientali;
    • hanno bassi livelli di stress;
    • sono meno vulnerabili alla depressione.

Situazione opposta per le persone con un basso livello di Qi:

    • riducono il loro impegno e rinunciano facilmente di fronte alle difficoltà;
    • si predispongono al fallimento;
    • tendono ad evitare attività difficili;
    • sono lenti a recuperare il senso di adeguatezza in seguito ai fallimenti e alle delusioni;
    • attribuiscono alle loro scarse capacità la mancanza di risultati;
    • sono facile preda dello stress e della depressione;
    • si trovano ad essere in preda a dubbi su se stessi.

Ancora una volta la psicologia spiega alcune delle tecniche del Qi Gong: come rafforzare le convinzioni di riuscita? Con la tecnica della Visualizzazione e della Meditazione.

È una giornata speciale perché ho sempre sognato di vincere questo torneo, il più prestigioso al mondo. E oggi ci sono riuscito per la seconda volta.
DJOKOVIC

Se immaginate ripetutamente e coscienziosamente di raggiungere un obiettivo, le vostre possibilità reali di successo aumenteranno notevolmente

Arnold Lazarus

Insomma, il programma di studio della Scuola That Long contiene tanti valori che solo praticandolo si può apprezzare.
L’efficacia del programma è suffragata dall’esperienza nella pratica e dallo studio.

E ricordate:

L’impossibile è nella tua mente…


Si ringrazia Matteo Simone per il suoi lavori da cui abbiamo estratto i contributi:
Blog: ilsentieroalternativo.blogspot.it 
Sito: psicologiadellosport.net 
Libri: ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+matteo+simone.html
Matteo SIMONE – Psicologo, Psicoterapeuta
Contatti: 3804337230 – 21163@tiscali.it



14 Giugno 2020
  • Covodao e Qi Gong

    14 Giugno 2020  08:00 - 10:30
    Desio, 20832 Desio MB, Italia

    See more details

27 Giugno 2020